Presentazione di PADDI al Convegno di DIDAMATICA – 7,8,9 Maggio ’13, Pisa.

 

 Accademia dell’hardware e del software Libero “Adriano Olivetti”

AICA – Associazione Italiana per l’Informatica e il Calcolo Automatico

Fondazione Enrica Amiotti

Presentano

PADDI

PAtente per la Didattica DIgitale

 

Corso online rivolto alle/agli insegnanti della primaria e secondaria di primo grado e certificazione conclusiva

orientato all’uso consapevole delle nuove tecnologie libere e delle risorse digitali nella scuola.

Il corso si svolge interamente online nei tempi e luoghi scelti dal discente.

L’impegno è di circa 38-40 ore distribuite indicativamente in 3/4 mesi.

Architettura del corso

 

 

 

 

 

 

Scheda del Corso PADDI A             

Cos’è

Il corso è suddiviso in cinque moduli orientati alla conoscenza del mondo digitale e, in particolar modo, delle risorse che questo ambiente offre alla scuola e alla formazione in genere. Ha lo scopo di aiutare gli/le insegnanti e gli operatori della scuola ad integrare progressivamente le risorse del web e della tecnologia in genere nel loro percorso didattico. Una delle scelte progettuali di tale percorso sposa la filosofia FREE o Open source proponendo l’utilizzo di materiali, risorse e strumenti di libero utilizzo. Il discente potrà quindi fruire direttamente dei materiali e le risorse senza alcun costo aggiuntivo di licenza o acquisto.

Il corso propone una libreria di soluzioni e materiali che, per sua stessa natura, non può essere esaustiva, ma va utilizzata come spunto per la ricerca e l’aggiornamento periodico.

 

A chi è rivolto

Prioritariamenete è rivolto alle insegnanti e agli insegnanti della scuola primaria e secondaria di primo grado. Questo perchè gli esempi e i suggerimenti interni al percorso sono orientati a quello specifico target di utenza. Il percorso parte dalle basi, quindi è adatto a tutti i livelli di competenza informatica. E’ richiesta, evidentemente, la disponibilità di un PC connesso ad internet e l’autonomia di base (eventualmente anche attraverso l’aiuto di colleghi o parenti) per le operazioni introduttive di connessione al corso, iscrizione, utilizzo di un bowser, ecc.

Chiunque interessato può partecipare

 

Quanto dura 

L’impegno è di circa 3/4 mesi (a seconda del tempo personale disponibile) prevedendo una attività di circa 3-4 ore a settimana.

Paddi significa incontrare, collaborare, scambiarsi esperienze e consigli che diventerenno un nuovo modo di lavorare sia per voi che per i vostri alunni.

 

Cosa serve 

– Pc collegato ad Internet con Sistema Operativo Linux, Windows o Mac

– Browser Firefox Mozilla oppure Google Chrome con popup abilitati e flash player installato

– Casse audio o, ancor meglio, cuffia auricolare

– Un po’ di tempo nella fascia oraria che preferite per seguire il corso

 

La certificazione

Al termine del corso verrà proposto ai discenti di procedere all’esame di certificazione PADDI presso i Test Center AICA distribuiti su tutto il territorio nazionale

 

E poi … 

Inoltre sarà disponibile un ambiente apposito studiato per gestire e trovare materiali didattici selezionati rapidamente, per scaricare e condividere i materiali da voi prodotti, discutere e collaborare ai progetti in essere.

Una specifica bacheca dei progetti vi permetterà di conoscere quanto avviato o proposto dai colleghi di tutta italia, dialogare e collaborare al loro sviluppo al fine di ottimizzare gli sforzi e raggiungere collettivamente risultati utili e condivisi.

Per chi lo desidera sarà disponibile un secondo livello di formazione (sempre in e-learning) di tipologia differente e durata differente chiamato PADDI B per approfondire alcune tematiche sulla creazione di Learning Object, creazione di corsi, utilizzo di strumenti Autore, introduzione alla programmazione e ai nuovi ambienti di sviluppo visuale.

Cliccando sul video sotto è possibile vedere una breve presentazione di PADDI con sintesi dei vari moduli:

 

 

 

 

PER INFORMAZIONI SCRIVERE A: [email protected] 

INDIRIZZO WEB: www.paddi.eu 

 

 

 

Primo video: Enrico Amiotti presenta il progetto PADDI

 

 

Secondo video: Enrico Amiotti presenta il progetto PADDI

?>