Da dove nascono le buone idee?

Noi insegnanti cerchiamo sempre nuove e buone idee, per affrontare i quotidiani “come fare?” “come far capire?” ma soprattutto per dare concretezza al sogno che è sempre stato in chi lavora nella scuola e per la scuola: “come arrivare a tutti?”. A chi è arrivato da poco nel nostro Paese, a chi presenta qualche difficoltà, a chi deve essere coinvolto e non ha voglia di fare, a chi non presenta alcuna difficoltà e ha tanta voglia di fare … come arrivare ad ogni bambino?
E’ un bel problema il nostro. Tanto più ora che si deve fare sempre di più con meno. E non bastano l’energia e la passione che mettiamo nel nostro fare: servono spunti e percorsi intelligenti che ci permettano di organizzare in modo migliore il nostro lavoro e di rendere l’azione didattica più efficace. Servono idee. E le cerchiamo continuamente, tra le pagine di un libro, di una rivista, o partecipando ad un corso di aggiornamento.
Ma soprattutto servono punti di incontro, piazze, anche virtuali come questo sito, dove le idee possano nascere, scambiarsi, completarsi, crescere, moltiplicarsi, per sostenere e ridare vigore alla voglia di esserci domani, in aula, con la miglior scuola. Quella che sa, appunto, arrivare a tutti, non uno di meno”.
Di Serafino Caloi, insegnante di scuola primaria a Tregnago (VR)

 

?>